SORANO
                                               di Aldo Innocenti



Il borgo di Sorano si trova a 378 m. s.l.m. sopra uno sperone di roccia tufacea sovrastante il fiume Lente che lo circonda da tre lati: gli edifici si fondono con il masso di tufo e formano uno scenario unico ed incredibile. Intorno al borgo si incontrano le "vie cave", scavate nel tufo dagli etruschi, e numerose necropoli etrusche. Sorano ha un’origine antichissima, probabilmente villanoviana, ma è con gli Etruschi che cresce e si sviluppa, anche se era solo una appendice della molto più importante Sovana. Del periodo della dominazione romana rimangono tracce nei colombari come in quello molto famoso di Vitozza: si può dire, però, che il nome di Sorano appare documentato per la prima volta nell’ 862 quando l’imperatore Ludovico II istituisce la Contea Aldobrandesca. A partire da tale data Sorano rimane per sempre legata alle sorti della grande famiglia degli Aldobrandeschi, che governeranno questa contrada per ben 450 anni, fino a quando la dinastia non si estinguerà nel 1312 con la morte di Margherita, figlia unica di Ildebrandino, che si sposò per ben sei volte.
 

Clicca sull' immagine per ingrandirla

 



Panorama di Sorano