Gnonomica e Astronomia
di Alberto Suci

capitolo 1 anno 2019
QUANDO SI ANDAVA CON IL SOLE…….ovvero quando le ombre solari regolavano la vita quotidiana.

Riflessioni dello gnomonista Alberto Suci sulla misura del tempo.

Chi meglio di un sito dedicato alla natura poteva ospitare queste brevi note sulla misura del trascorrere del tempo utilizzando l'ombra solare? Andar per monti alla riscoperta delle bellezze naturali per goderne appieno del loro fascino è un vero toccasana per il corpo e per la mente per gli umani ridotti in schiavitù dai ritmi della vita moderna e intossicati dai suoi veleni, ora come non mai, di grande attualità. Certamente percorrendo i sentieri montani immersi nella natura l'uomo è pur sempre condizionato dai moderni e sofisticati strumenti tecnologici, orologio al quarzo regolato sulla precisissima ora atomica e, in quest'ultimi tempi, equipaggiati anche di GPS, prodigioso gingillo che dialoga con gli invisibili satelliti posizionati sopra la nostra testa per indicarci l'esatta posizione e tracciare senza errore alcuno la rotta percorsa per consentirci un sicuro ritorno al punto di partenza. Oggetti dunque senz'altro utilissimi, ma vuoi mettere quando per orientarci si memorizzava l'aspetto della natura circostante e soprattutto ci si regolava con il percorso apparente del Sole? Da tempo immemore fino praticamente a tutto il 1700 l'uomo ha utilizzato il Sole per regolare le sue quotidiane attività sia nelle campagne, sia nelle città. Prima con la osservazione della variazione dell' ombra solare prodotta da un qualsiasi corpo solido, generalmente un asta, poi una colonna (gli obelischi egiziani) infine le meridiane, meglio dire orologi solari, senza dimenticare i primitivi raggruppamenti di giganteschi blocchi di pietra dei quali resta testimonianza nel grande monumento megalitico di Stonehenge; nasce, progredisce e si afferma la gnomonica. Non è però questa la sede per intrattenerci sulla lunghissima storia di questa scienza e sulla descrizione degli stupefacenti e precisissimi (se bene costruiti) marcatempo solari vera espressione di astronomia, arte pittorica e comunicazione di messaggi morali per mezzo dell'immancabile motto. Vogliamo soltanto sottolineare che per nostra fortuna oggi assistiamo alla loro riscoperta, forse per un inconscio desiderio di restare in qualche modo collegati ad un mondo che non esiste più. Sono allegate a queste poche parole le foto di tre orologi solari progettati dallo scrivente e realizzati dal noto scultore e restauratore d'arte pistoiese Giuseppe Gavazzi. Chiudiamo come d'obbligo citando un motto presente su molti orologi solari DUM LUOQUOR, HORA FUGIT (Ovidio): Mentre parlo l'ora fugge….., oppure con quello più solare SOL OMNIBUS LUCET: Il Sole splende per tutti.

Ringrazio Aldo Innocenti per avermi ospitato nel suo sito web.

Cieli sereni a tutti.

 

Alberto Suci,
studioso di gnomonica in Agliana.

alcuni esempi di meridiane

 

Le meridiane di Albero Suci
Le meridiane di Alberto Suci

 

Le meridiane di Albero Suci
Le meridiane di Alberto Suci

 


  | Indice | Copyright |