Chiesa di San Sebastiano a Arcigliano

Il toponimo Arcilliano compare per la prima volta nel 1067, mentre un Oratorio dedicato ai Santi Fabiano e Sebastiano viene costruito solo nella seconda meta’ dei Seicento. Elevato a parrocchia autonoma nel 1868, da allora scompare la dedica a San Fabiano e resta solo la Chiesa di S. Sebastiano a Arcigliano. L’edificio, con la piazzetta antistante, costituisce il nucleo intorno a cui si sviluppa il borgo: e’ ad aula unica con copertura a capanna su orditura lignea.

Chiesa di Sant’AStanasio a Orsigna

La Chiesa di Sant’Atanasio a Orsigna in origine era dedicata a Sant’Antonio da Padova ed era dipendente dalla Chiesa di Pracchia. Con decreto del 2 Ottobre 1785 il vescovo Scipione de’ Ricci elevo’ l’oratorio dell’Orsigna a chiesa parrocchiale con il titolo di S. Atanasio, patriarca di Alessandria del IV secolo e dottore della Chiesa. Alla nuova parrocchia fu assegnato un territorio scorporato da quello di Pracchia. L’interno della chiesa e’ a navata unica, coperta con capriate lignee.

La Chiesa di San Paolino a Bardalone fu edificata fra il 1723 e 1728, ampliando il precedente oratorio risalente al 1618. Con decreto del 2 Ottobre 1785 il vescovo Scipione de’ Ricci elevo’ “l’oratorio di Bardalone” a chiesa parrocchiale sotto il titolo di S. Paolino (vescovo di Nola del V secolo). Alla nuova parrocchia fu assegnato un territorio scorporato da quello di Gavinana. La chiesa fu ampliata nel 1859.