Orciano Pisano

Chiesa di San Michele

Le origini di Orciano Pisano risalgono all’VIII secolo, poiché in un documento del 765 viene descritto un castello denominato Ursiano. La storia di Orciano e’ simile a quella degli altri borghi delle Colline Pisane, che nel 1406 passarono dal dominio pisano a quello fiorentino e poi fecero parte del Granducato di Toscana. Devastato completamente dal terremoto del 1846, poi ricostruito (compresa la chiesa parrocchiale di S. Michele) oggi e’ un piccolo centro rurale. la cui ricchezza e’ costituita dalle sue colline e dai suoi paesaggi.

 

La campagna intorno a Orciano Pisano

Pieve di San Giovanni Battista a Morba

I ruderi dell’antichissima Pieve di San Giovanni Battista a Morba sono inglobati in una vecchia casa colonica situata a breve distanza dalla Strada Regionale 439 (Sarzanese – Valdera): siamo nei pressi di Larderello. La chiesa e’ citata per la prima volta nell’anno 971, ma ormai da secoli e’ abbandonata e sconsacrata: attualmente rimane visibile solamente l’abside, ma s’intuisce ancora la forma originaria.

Le Biancane

Situato al centro delle Colline Metallifere, Monterotondo Marittimo e’ famoso, oltre che per aver dato i natali al grande scrittore Renato Fucini, per i fenomeni naturali dei soffioni boraciferi che escono dal sottosuolo a temperature che oscillano dai 100° ai 160° C. Tutta la zona e’ interessata da fenomeni geotermici. La zona de Le Biancane, pero’, e’ stata attrezzata per le visite turistiche ed ora il Parco delle Biancane si puo’ esplorare grazie a due percorsi, uno di venti e uno di quaranta minuti, che permettono di addentrarsi in un paesaggio infernale, unico e spettacolare.