Benvenuti

Ci proviamo, dopo un periodo di inattività con il vecchio server, adesso ci siamo spostati su Aruba.it e cercheremo di dare una nuova veste grafica e nuove notizie…

…seguiteci numerosi!!!

Lo Staff
Simone&Aldo

–> Vedi le ultime NEWS

Santuario della Madonna di Val di Prata

Il Santuario della Madonna di Val di Prata si trova nei pressi di Monticello Amiata, frazione del Comune di Cinigiano. La chiesa e’ citata per la prima volta il 10 giugno 1198, quando il suo nome appare in una Bolla che papa Innocenzo III manda all’Abate dell’Abbazia di San Salvatore sul monte Amiata, ma la sua costruzione e’ precedente di almeno due secoli. E’ divenuto un noto santuario mariano perche’ custodisce la venerata immagine quattrocentesca della Madonna col Bambino, detta della Consolazione.

Cinigiano

Torre dell’Orologio

Il territorio comunale di Cinigiano si estende per oltre 160 km² nell’entroterra della provincia di Grosseto, tra la Valle dell’Ombrone, il tratto terminale della Val d’Orcia e le pendici occidentali del Monte Amiata. Cinigiano si e’ sviluppato intorno ad un castello medievale nel XII secolo. Gli edifici piu’ importanti del borgo sono la chiesa di San Michele Arcangelo, l’Oratorio della Compagnia di San Sebastiano e la Torre dell’Orologio.

Oratorio della Compagnia di San Sebastiano

Scansano

Porta Grossetana

Scansano e’ un grosso borgo della Maremma: il territorio comunale, che si estende a quote collinari medio – basse, fu abitato fino dall’epoca preistorica e poi dagli Etruschi e dai Romani. La cittadina conobbe il suo massimo splendore fra la fine del Settecento e la fine dell’Ottocento, quando divenne meta privilegiata della popolazione grossetana grazie alla cosi’ detta Estatatura, pratica che consisteva nel trasferire sulla salutare altura di Scansano gli uffici amministrativo di Grosseto nei mesi piu’ caldi dell’anno, quando nel capoluogo l’aria diventava irrespirabile per via dei miasmi che emanavano dalle paludi e aumentava il rischio della malaria. In quei mesi Scansano diventava di fatto il capoluogo della Maremma, cosa che genero’ la realizzazione di una serie di servizi cittadini che portarono benessere e lavoro. Negli ultimi anni il nome di questo borgo e’ salito alla ribalta per la produzione del famoso vino “Morellino di Scansano”.