Monte Prano (da Foce Lucese)

Il monte Prano (1.221 m. s.l.m.) e’ la piu’ meridionale delle cime Apuane e sovrasta la conca di Camaiore, separandola dalla Valle del Pedogna. La vetta, slanciata e contraddistinta da una grande croce, sorge all’estremita’ di una lunga cresta che termina con il piu’ modesto Monte Pedone (1.074 m. s.l.m.). La cima del monte Prano e’ caratterizzata da un paesaggio prettamente carsico: sul punto piu’ elevato gli Amici della Montagna di Camaiore hanno installato una grande croce in memoria dei Caduti di tutte le guerre (la nascita di questa Associazione e’ proprio legata alla grande croce monumentale del monte Prano, eretta nel 1968). Lungo il crinale fra il Prano e il Pedone si trova una grossa pozza d’acqua, il Bozzone, dove si abbeverano i numerosi animali che pascolano in liberta’.

Foto ricordo

 

 

 

 

 

 

 

A Foce Lucese (quota 558) si va a sinistra lungo una erta e stretta strada asfaltata, seguendo il sentiero CAI n. 101, fino a quando non incontriamo un cancello a sbarrarci il passo. Lo apriamo e lo richiudiamo immediatamente

Inizio percorso

perche’ questa e’ una zona dove pascolano bestie allo stato brado: ora raggiungiamo la localita’ Casa Bianca (quota 773, 45 minuti dalla partenza), piccola fattoria per l’allevamento del bestiame. Passiamo sul lato destro della recinzione che circonda l’edificio, e, sempre seguendo il sentiero 101, attraversiamo boschi di castagni tra i quali si incontrano grandi piante di agrifoglio, fino a pervenire a Case Mirabello , (quota 896, 1 h. e 30 minuti dalla partenza) localita’ con vecchi casolari, posta su un crinale erboso che scende dal Prano e dove ci appare di fronte l’imponente mole del Monte Piglione (m.1.233). Scolliniamo e andiamo in direzione di Foce di Campo all’Orzo, stando attenti perché prima di giungervi sulla sinistra si trova una fresca sorgente di cui

Campo all’Orzo

conviene approfittare per fare rifornimento. Poco dopo la Foce di Campo all’Orzo (957 m. s.l.m.) i sentieri CAI 101 e 104 si incrociano: a questo Bivio dei sentieri 101 e 104 (quota 954, 2 h. e 15 minuti dalla partenza) andiamo a sinistra seguendo il sentiero CAI n.104 che si porta, con un’erta salita, fino alla vetta del monte Prano (quota 1221, 3 h. dalla partenza).