Monte Sella

Il monte Sella (1739 m. s.l.m.) e l’Alto di Sella (1726 m. s.l.m.) si trovano nelle Alpi Apuane e formano un bastione roccioso che si mantiene per piu’ di un km. sui 1700 metri di quota: sia il versante garfagnino che quello marino sono molto ripidi. Il monte Sella e’ raggiungibile da Resceto, Renara, Passo del Vestito e Arni (dal versante marino) o da Arnetola in versante garfagnino. Tra la Focetta dell’Acqua Fredda e il monte Sella stesso la cresta e’ assai esile: fino a qualche anno fa si poteva percorrere il pendio versante Garfagnana tramite la Via Ferrata intitolata a Francesco Vecchiacchi, ma ormai sono diversi anni che questa non e’ piu’ agibile. Questo itinerario ha inizio da Resceto.

Foto ricordo

 

 

 

 

 

Da Resceto (quota 485) si scende lungo il paese e si attraversa il greto di un torrente per entrare nel Canale dei Vernacchi (sentiero CAI n. 165): si prosegue dentro il canale fino ad arrivare a quota 696 dove incontriamo un magnifico

Ponte del Pisciarotto

manufatto, il Ponte del Pisciarotto (45 minuti dalla partenza), un ardito ponte che scavalca il canale e sul quale transitava la lizza che giungeva dalla Cave Cruzze situate sotto la vetta dell’Alto di Sella; questa e’ un’opera di ingegneria del marmo veramente unica. Camminando si arriva a quota 970 nel Canale della Neve (1 h. e 30 minuti dalla partenza), dove incontriamo una sorgente e dove la valle si biforca: noi dobbiamo prendere il sentiero di destra (sentiero CAI n. 160), che ci porta con un’aspra salita alla Focola del Vento (quota 1358, 2 h. e 30 minuti

Focola del Vento

dalla partenza) dove si incontra una vecchia cabina elettrica. Ora ci troviamo ai piedi dei pendii sommitali del monte Sella: dalla Focola del Vento si prosegue lungo la ripidissima lizza che ci porta alla Cava Bagnoli (quota 1609,  3 h. dalla partenza) e da qui, in poco tempo, alla vetta del monte Sella (quota 1739, 3 h. e 30 minuti dalla partenza).