Fabbriche di Careggine: il paese sommerso

Fabbriche di Careggine come è apparso nel 1994

Quello per Fabbriche di Careggine e’ un itinerario particolare: infatti, stiamo parlando di un paese sommerso da un lago, che riappare solo quando il lago stesso viene vuotato per ripulire la diga che lo sbarra. Il lago e’ quello di Vagli e si trova in Alta Garfagnana, ai piedi delle Alpi Apuane, sotto le pareti dei monti Roccandagia e Sumbra: dopo che si era tenuta una cadenza decennale nello svuotamento, lo stesso non e’ stato piu’ vuotato dal 1994 e non si sa quando sara’ vuotato nuovamente. Fabbriche di Careggine ha una lunga storia: il paese nacque nel 1200 grazie all’opera di alcuni fabbri d’origine bresciana che vi impiantarono una ferriera (appunto in una localita’ che si chiama ancora cosi’, Ferriera) un km. a valle del borgo. Il nucleo abitativo di Fabbriche sorse, poi, nell’attuale posizione e crebbe dietro l’attivita’ della ferriera che sfruttava la forza motrice impressa dalle acque del fiume Edron, fino a raggiungere il periodo di massimo sviluppo nel ‘700, al tempo della costruzione della Via Vandelli che passava proprio nel centro del paese. Nel 1941 la societa’ elettrica Selt – Valdarno dette inizio alla costruzione della diga, alta novantadue metri e destinata a contenere trentasei milioni di metri cubi d’acqua, sbarrando il corso del fiume, fino a che nel 1947 gli abitanti (in tutto centoquarantasei) furono costretti mestamente ad abbandonare le loro case e la vecchia chiesa di San Teodoro.

1994 – Il Lago di Vagli si sta svuotando è appare Fabbriche di Careggine
Altra immagine di Fabbriche di Careggine nel 1994

 

 

 

 

 

 

Altra immagine del 1994

 

 

 

 

 

Sempre 1994