Passo dello Strofinatoio

Passo dello Strofinatoio 1
Passo delle Strofinatoio 2

Il Passo dello Strofinatoio si trova a 1847 m. s.l.m. nell’Appennino tosco – emiliano, sul sentiero che collega il versante pistoiese dell’Appennino con il monte Corno alle Scale e il lago Scaffaiolo. Da qui transitava la piu’ importante Via Medioevale dell’Appennino, una preistorica strada di caccia risalente, addirittura, al Paleolitico Superiore (periodo che va dai 40.000 ai 10.000 anni a.C.) come attestano alcuni manufatti rinvenuti lungo il percorso. Questa strada e’ stata usata successivamente usata dai Romani prima della costruzione della via Emilia, avvenuta nel 187 a. C.

 

Rifugio Porta Franca

Dal Rifugio di Porta Franca (quota 1580) proseguiamo lungo il sentiero CAI n. 5 che ci conduce in pochi minuti ad incrociare lo 00, il sentiero di crinale che prendiamo per andare a sinistra, costeggiando i pendii del Monte Gennaio (1814 m. s.l.m.), per pervenire alla Fonte dell’Uccelliera (quota 1675, 45 minuti dalla partenza), contraddistinta dalla presenza di una bella croce: questa e’ senza dubbio una delle fonti piu’ antiche e famose di tutto l’Appennino tosco – emiliano. Proseguiamo poi lungo lo 00 fino ad arrivare con altri 45 minuti di cammino al Passo del Cancellino (quota 1634, 1 h. e 30 minuti dalla partenza) dove spira sempre un fortissimo vento: questo passo trae il suo curioso nome da un cancello che, anticamente, dava accesso ai pascoli recintati del Granduca di Toscana per separarli dai pascoli dell’Emilia che, allora, erano compresi nello Stato del Vaticano. Andiamo ora ad affrontare il ripido Passo dello Strofinatoio (quota 1847, 2 h. dalla partenza) ricordando che proprio di qui transitava la piu’ importante via medioevale dell’Appennino.