Sorgente dell’Arno

Sorgente 1

La Sorgente dell’Arno si trova a 1358 m. s.l.m. alle pendici del monte Falterona: e’ un luogo carico di suggestione perche’, oltre a veder sgorgare l’acqua che da’ origine al fiume piu’ importante della Toscana e uno dei piu’ lunghi d’Italia con i suoi 241 km., a pochi minuti di cammino si trova il Lago degli Idoli, un tempo piccolo specchio d’acqua e ora solo depressione erbosa, luogo caro al culto degli Etruschi, dove sono stati rinvenuti tanti bronzetti votivi. Il punto di partenza di quest’escursione si trova alla Fonte del Borbotto, localita’ situata sopra il paese di Castagno d’Andrea. Alla sorgente, sopra un masso, e’ stata apposta una lapide che cita le parole con cui Dante nella Divina Commedia (Purgatorio, canto XIV) ricorda il fiume Arno
Per mezza Toscana si spazia /
un fiumicel che nasce in Falterona /
e cento miglia di corso nol sazia
.

Aldo e Roano
Foto ricordo

 

 

 

 

 

 

 

Aldo alla Fonte del Borbotto

La partenza avviene dalla Fonte del Borbotto (quota 1205) dove incontriamo subito una fresca sorgente: questa è un’ area attrezzata al cui centro e’ un bivio dal quale si dipartono diverse strade forestali. Noi seguiamo quella di destra, che porta l’indicazione per Valico delle Crocicchie e Capo d’Arno ed e’ contraddistinta come sentiero CAI n. 17. Dopo circa 20 minuti di cammino, una piccola depressione ricca di erbe e canne palustri: e’ la zona della Gorga Nera (quota 1300), dove si trova una pozza d’acqua stagnante ricca di vegetazione palustre. Riprendiamo il cammino e dopo altri 25 minuti

Lago della Gorga Nera

giungiamo al Valico delle Crocicchie (quota 1.407, 45 minuti dalla partenza), piccola radura erbosa dalla quale transita il sentiero CAI n. 00, itinerario di cresta fra il Monte Falterona e il Monte Acuto: noi invece attraversiamo lo 00 e procediamo sempre lungo il sentiero 17 seguendo le tabelle di legno per Capo d’Arno. Attraversato il crinale il sentiero scende in versante casentinese per incontrare, dopo poche centinaia di metri, una larga strada forestale proveniente dalla Fattoria di Pantenna: noi andiamo a sinistra e in 45 minuti dal Valico arriviamo nei pressi della sorgente

Valico delle Crocicchie

dell’Arno come ci indica la tabella Capo d’Arno (quota 1358, punto 4 della cartina, 1 h. e 30 minuti dalla partenza). Scendiamo nel valloncello sottostante ed incontriamo la sorgente: sopra un masso e’ stata apposta una lapide che cita le parole con cui Dante nella Divina Commedia (Purgatorio, canto XIV) ricorda il piu’ importante fiume della Toscana
Per mezza Toscana si spazia / un fiumicel che nasce in Falterona / e cento miglia di corso nol sazia.