Fognano

Chiesa di San Martino

Il primo paese che s’incontra lungo l’antica strada che collegava l’Abbazia di San Salvatore in Agna a Montale alla potente Abbazia di Fontana Taona, strada che poi andava a valicare il crinale appenninico, e’ Fognano. Il paese e’ documentato dal 998, ma, come attesta il toponimo, e’ certamente d’origine romana. La chiesa parrocchiale, dedicata a San Martino, e’ stata ristrutturata nel Settecento e non conserva piu’ tracce dell’originaria struttura romanica. A breve distanza dalla chiesa si trova la Fontana, eretta nel 1933 in occasione dell’inaugurazione dell’acquedotto e adornata da un affresco (protetto da una lastra di vetro) di Ardengo Soffici. In paese s’incontra il Parco Pubblico, nel quale si trova un’opera realizzata dallo scultore Jorio Vivarelli, nato proprio a Fognano e, su un colle poco distante, Villa Colle Alberto, costruita all’inizio del XVII secolo da Alberto, della nobile famiglia fiorentina dei Bardi.