Villa La Foce

Villa La Foce si trova sul passo che divide la Val di Chiana dalla Val d’Orcia: siamo nel Comune di Chianciano Terme. Fu acquistata dalla famiglia Origo nel 1924: versava in stato di grande abbandono, essendo persino privo di una strada di accesso. Grazie ad anni di duro lavoro il marchese Antonio Origo e sua moglie Iris, nota scrittrice inglese, riuscirono a trasformare la villa e ad organizzare l’azienda agricola, che contava 1400 ha di terreno e 57 poderi a mezzadria. La marchesa Iris Origo commissiono’ il giardino al noto paesaggista Cecil Pinsent, che ne fece un capolavoro.

Tombe Etrusche di Chiusi

Tomba della Scimmia: pitture

Le Tombe Etrusche di Chiusi descritte in questo itinerario si trovano nella Necropoli di Poggio Renzo, posizionata su una collina prospiciente il lago di Chiusi. Quest’area, utilizzata dal IX al II sec. a.C., ha restituito sepolture importanti come la Tomba del Leone, la Tomba della Scimmia (che conserva ancora bellissimi dipinti) e la Tomba della Pellegrina. Le tombe sono state rinvenute saccheggiate.

Tomba della Pellegrina: ingresso
Tomba della Pellegrina: urna
Tomba della Pellegrina: altra urna

Cipressi di San Quirico d’Orcia

In Val d’Orcia, nei pressi di San Quirico d’Orcia, precisamente fra questa localita’ e Torrenieri, si trova un gruppo di Cipressi che rappresenta la simbologia della Toscana, tante sono le volte che sono stati fotografati, riprodotti, filmati. Siamo proprio a fianco della Strada Regionale Cassia: non tutti, pero’, sanno, che, a breve distanza da questi, si trova un altro gruppo di cipressi disposti a formare un tondo.