Cortona

Palazzo Comunale

Cortona domina la Val di Chiana: e’ una ricca citta’ d’arte, racchiusa entro mura etrusche con ripide strade che convergono tutte verso il centro che trova il suo nucleo piu’ importante in Piazza della Repubblica e in Piazza Luca Signorelli. Fu importante centro etrusco e capoluogo di Lucumonia, alleata di Roma, alla fine del IV sec. a.C. trasse enorme vantaggio dal passaggio, ai piedi della collina dove sorgeva, dell’antica Cassia: in seguito alla caduta dell’Impero Romano e all’impaludamento della Valdichiana, Cortona perse sempre piu’ la sua importanza fino a perdere anche il titolo di citta’. Il nucleo principale della citta’ e’ rappresentato da Piazza della Repubblica e da Piazza Signorelli, su cui si affacciano a nord – est il Palazzo del Capitano del Popolo e a sud – est il Palazzo Comunale.

Chiesa di S. Francesco
Teatro Signorelli
Chiesa di S. Domenico

Montepulciano

Piazza Grande

Montepulciano sorge in splendida posizione a 607 m. s.l.m. tra la Valdichiana e la Val d’Orcia, in una zona resa famosa dalla produzione vinicola. E’ citta’ d’arte per i suoi monumenti, le sue architetture, la bellezza dei dipinti che conserva e per quello che resta dell’antico borgo medioevale, caratterizzato da un nugolo di viuzze intricate e strette. Montepulciano e’ l’unica cittadina che abbia mantenuto e dato forma d’arte a una delle piu’ antiche tradizioni popolari toscane: il Bruscello. Vi si svolge anche la manifestazione del Bravio delle Botti, gara in cui vince la contrada (delle otto che formano la citta’) che riesce per prima a far giungere in piazza Grande una botte del peso di ottanta kg. spingendola lungo le strette e erte stradine del borgo. A Montepulciano si produce uno dei vini piu’ famosi del mondo: il Vino Nobile di Montepulciano.

Aldo davanti al Palazzo Comunale
Palazzo Comunale
Duomo

Rigomagno

Chiesa di San Marcellino

Il borgo di Rigomagno si trova ai margini della Valdichiana, nel Comune di Sinalunga: nei suoi dintorni sono presenti numerose piante d’ulivo tanto che nel mese di novembre vi si celebra la Festa dell’Olio Nuovo. Altra manifestazione importante e’ la Sagra del Ciambellino che si svolge la domenica in albis (cioe’ la prima domenica dopo Pasqua): il ciambellino e’ un dolce a forma di ciambella del diametro di circa venti centimetri, presente nelle tavole delle popolazioni della Valdichiana.  In paese si trova l’antico edificio della chiesa di San Martino che ora, pero’, si chiama Pieve di San Marcellino: l’edificio sorge davanti all’antica cisterna e alla torre del Palazzo Pretorio, poi trasformata in torre campanaria. Altro edificio religioso presente e’ la chiesa della Compagnia di Santa Croce, la Confraternita del paese, risalente, con probabilita’, agli inizi del Trecento, anche se le prime notizie certe sono del 1468.

Veduta panoramica