Valiano

Chiesa di San Lorenzo

Valiano si trova in Val di Chiana, nel comune di Montepulciano: questo castello ha sempre rivestito grande importanza strategica perché si trova su un colle che domina il ponte sul Canale Maestro della Chiana, la’ dove anticamente, oltre al manufatto che scavalcava il Canale, c’erano anche le strutture di un piccolo porto. Qui si trovava uno dei pochi punti di passaggio del fiume e della palude che anticamente costituiva la Val di Chiana: Leonardo da Vinci disegno’ nel 1502, proprio per Valiano, il piu’ lungo dei cinque ponti della famosa pianta a volo d’uccello della Valdichiana. Proprio a Valiano, dove vivevano da nove anni, si trovavano Margherita (quella che poi sarebbe diventata Santa Margherita da Cortona) e il compagno (perché non erano sposati), il nobile e potente Arsenio, quando quest’ultimo fu assassinato in un bosco nei pressi del paese. Margherita fu immediatamente scacciata dalla famiglia d’Arsenio: si’ stabili’ a Cortona e si dedico’ ai malati e al soccorso dei poveri.

Foiano della Chiana

Palazzo Comunale

Foiano della Chiana e’ un antico borgo della Valdichiana, quella fertile valle che era considerata il granaio di Roma ai tempi dell’Impero: in seguito la valle s’impaludo’ a causa del mancato sbocco del torrente clanis, il Chiana che ha dato il nome alla zona. La bonifica di questo territorio, iniziata dai Medici, proseguita da Lorena, e’ terminata solo alla fine del XIX secolo. Il paese di Foiano e’ circondato da due cerchie di mura concentriche: la piu’ antica fu racchiusa nel 1476 da quella costruita dai Fiorentini. All’interno della prima cerchia si trovano il Palazzo Comunale, il Palazzo Granducale, la Torre Civica, la chiesa della Santissima Trinita’, il Teatro Garibaldi, la chiesa di S. Maria della Fraternita’, il Palazzo Neri Serneri, le Logge del Grano, mentre, comprese fra la prima e la seconda cerchia di mura, troviamo la Collegiata di San Martino e la chiesa di San Michele Arcangelo. Poco fuori del paese, lungo la strada che conduce a Lucignano, s’incontra la chiesa di San Francesco. Foiano e’ famosa per il suo Carnevale, che si dice sia il piu’ antico del mondo, in quanto risalirebbe addirittura all’anno 1539, quando in una disposizione contenuta nello Statuto della Comunita’, la’ dove si tratta di festivita’, s’individua il di’ di Carnovale con uno di inanzi e uno di poi, assegnando, dunque, ben tre giorni alla celebrazione della festa

Trequanda

Castello Cacciaconti

Fra la Val d’Asso e la Valdichiana si trova l’antico borgo di Trequanda (450 m. s.l.m.), dominato dalla massiccia mole del castello dei Cacciaconti. Il paese e’ facilmente raggiungibile dal casello di Valdichiana dell’A1 (Autostrada del Sole). Il nome di Trequanda e’ citato per la prima volta nel 1198: il borgo fu sempre al centro d’aspre contese, a causa della posizione di controllo sulla strada che univa Chiusi a Siena. Il XIV secolo rappresento’ per Trequanda il periodo di massimo splendore: sotto il dominio di Siena il borgo fu interamente circondato da una cinta muraria merlata, con cinque torri e tre porte, che si congiungeva al torrione rotondo del castello, posto al vertice dell’abitato. Oggi restano due sole Porte, Porta al Sole e Porta al Leccio: del Castello, risalente al XIII secolo, residenza dei Signori Cacciaconti, restano le mura merlate e l’imponente torrione cilindrico in pietra calcarea bianca; della costruzione originaria non restano grandi tracce, poiché e’ stato gravemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale. Nella piazza principale del paese si trovano i due edifici piu’ importanti, insieme al castello Cacciaconti: il Palazzo Comunale e la chiesa dei SS. Pietro e Andrea, quest’ultima costruzione romanico – gotica con facciata a conci di pietra bianchi e scuri, che contiene opera d’arte di rilevante importanza come la Trasfigurazione, affresco del Sodoma, e Madonna col Bambino, terracotta del Sansovino.

Pieve dei Santi Pietro e Andrea