Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo alla Ferruccia

La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo a Ferruccia e’ citata per la prima volta nel 1336: dipendente dalla Pieve di Montemagno, nel 1684 fu elevata alla dignita’ di pieve. Fu ricostruita nella seconda meta’ del secolo XVII e fu poi allungata e rialzata nell’Ottocento. Conserva al suo interno, ad una navata, un Crocifisso e Santi di Antonio Puglieschi ed un dipinto raffigurante le Nozze mistiche di Santa Caterina del 1646. Nei locali annessi si trova il Museo d’Arte Sacra.

Pieve di Santa Maria Assunta a Popiglio

La Pieve di Santa Maria Assunta a Popiglio e’ uno dei piu’ insigni monumenti della Montagna Pistoiese: gia’ citata nel 1062, oggi si mostra con l’aspetto conferitogli nel XIII secolo. A navata unica, conserva integro il paramento murario esterno e la bella facciata. L’interno custodisce notevoli opere d’arte, tra le quali il pulpito medioevale. Nei locali annessi alla pieve nel 1990 e’ stata allestito il Museo Diocesano di Arte Sacra, che espone reperti pittorici, sculture lignee, arredi liturgici ed oreficerie dei secoli XIV -XIX.

Santuario di Santa Verdiana a Castelfiorentino

Il Santuario di Santa Verdiana si trova a Castelfiorentino: questa santa e’ anche la patrona della cittadina. Sorge sul luogo dove si trovava un antico oratorio dedicato a Sant’Antonio Abate, accanto al quale Santa Verdiana si ritiro’ in reclusione eremitica per trentaquattro anni. La cella dove visse la santa e’ tutt’ora visibile al di sotto dell’attuale edificio: sopra la struttura originaria fu costruito il Santuario. La chiesa e’ in stile barocco e conserva notevoli opere d’arte: le piu’ importanti, pero’, sono custodite nell’attiguo Museo di Santa Verdiana. Simbolo del Museo e’ la tavola cuspidata a fondo oro rappresentante Santa Verdiana, l’esempio piu’ antico dell’iconografia della Santa: tra le altre opere risaltano “Madonna col Bambino” di Cimabue e “Madonna col Bambino” di Taddeo Gaddi.