Castello di Bastia di Licciana Nardi

Il castello di Bastia di Licciana Nardi si trova in Lunigiana, Comune di Licciana Nardi, e domina la valle del torrente Taverone: posizionato al centro del paese, con la sua possente mole appare sproporzionato rispetto al resto del borgo, assai piccolo. Il toponimo deriva dal francese bastir, che significa costruire velocemente: infatti, sembra proprio che il castello sia stato costruito rapidamente nel secolo XIII (all’epoca era noto come fortezza di Santa Caterina). Sovrasta il capoluogo di Licciana Nardi ed e’ posto in posizione strategica a controllo della strada che conduce al valico del Lagastrello. L’attuale struttura risale al XV secolo ed ha forma quadrangolare, con torri cilindriche ai lati: il mastio ha pianta circolare e presenta un sistema di beccatelli con mensole sporgenti. Proprieta’ per molti secoli di un ramo della nobile famiglia Malaspina, vide questa dinastia estinguersi nel 1781: tra i personaggi che sopravvissero alla fine del feudo, merita di essere citata l’ultima marchesa, Anna, moglie di Giovanni, e anch’essa Malaspina del ramo di Mulazzo (era, infatti, figlia del marchese Giovanni Cristoforo Malaspina). Le cronache del tempo la ricordano come donna di non comune bellezza, vissuta alla corte di Parma e di Parigi, dove arriva ad essere rivale di madame Pompadour nei favori del re Luigi XV: le sue doti sono state cantate da numerosi poeti, tra i quali Vincenzo Monti. Il castello e’ di proprieta’ privata ed e’ visitabile solo su appuntamento.