Monachino

Chiesa di Santo Stefano

Il piccolo borgo di Monachino si trova a 700 m. s.l.m., nel comune di Sambuca Pistoiese, nella Riserva Naturale Acquerino – Cantagallo, lungo la strada provinciale Pistoia – Acquerino – Riola. L’abitato e’ situato in un punto dove la stretta valle della Limentra orientale si allarga notevolmente. E’ immerso nell’estesa foresta che ricopre tutta la valle: in alto gli fanno corona le cime del monte La Croce (1318), il piu’ alto della Sambuca, del Monte Bucciana (1204), del Poggio Cicialbo (1173). Si Trova in posizione alquanto isolata, perché il centro abitato piu’ vicino, l’Acqua, dista quattro chilometri e come tutti i piccoli paesi del comune di Sambuca Pistoiese si spopola d’inverno: qualche residente tuttavia, saldamente legato alla sua terra, rimane al Monachino tutto l’anno. Tutto l’anno inoltre vi e’ attivo un pubblico locale con servizio di bar e ristorante. Poco prima del paese, scendendo dall’Acquerino s’incontra la chiesa di S. Stefano: in precedenza la chiesa, sotto lo stesso titolo, era a Pian del Toro, un pianoro situato a monte del paese verso l’Acquerino. Al margine sinistro della strada provinciale che dall’Acquerino conduce a Monachino un’edicola porta la seguente epigrafe:

Maestà a Pian del Toro

A ricordare che in questa solitudine detta Pian del Toro sorgeva anticamente la chiesa parrocchiale dedicata a S. Stefano per comodo della popolazione nell’anno 1833 trasferita sotto il medesimo titolo al Monachino veniva edificata questa edicola a cura dell’Amministrazione Forestale perche’ la preghiera del pio viandante continuasse devota da questo luogo un di’ a Dio consacrato.