Pieve di Santa Giulia a Caprona

La Pieve di Santa Giulia a Caprona e’ ricordata per la prima volta nel 1096: sembra che sia stata costruita da un prete originario della Corsica per devozione a Santa Giulia, che ebbe il martirio in quell’isola. Nella zona intorno alla chiesa sono state rinvenute piccole statue d’idoli: questo fa supporre che anticamente qui ci fosse un tempio pagano, trasformato poi in chiesa cristiana. Alla fine dell’Ottocento la seconda navata, utilizzata come cimitero, versava in pessime condizioni per cui fu deciso di demolirla. L’interno e’ a croce latina con navata absidata: vi si trova un grande fonte battesimale ottagonale in pietra del XII secolo.

Buti

Castel Tonini

Buti e’ un antico borgo posizionato a 80 m. s.l.m. alle pendici del monte Serra: le origini del toponimo sono da ricercare nel vocabolo latino bucita, che significa pascolo per buoi. Che la zona fosse abitata fin dal tempo dei Romani lo attestano i rinvenimenti di monete romane e di una stele funeraria, scoperta nel 1952 ed appartenente al sepolcro di un tale Laronio. In paese sono da ammirare Castel Tonini, che si trova nella parte piu’ alta del borgo e che, pur con i vari rimaneggiamenti avuti nel corso dei secoli, conserva ancora le caratteristiche d’edificio medioevale; la Pieve di San Giovanni Battista, ampliata e rinnovata nei primi anni del Novecento, con l’interno, a tre navate decorate con affreschi di Pietro Giarre’, dove si conserva la venerata scultura lignea della Madonna con Bambino, datata 1369, nota come Madonna del Monte perché rinvenuta tra le impervie grotte che sovrastano Panicale; la chiesa di San Francesco, costruita nell’XI secolo; la piccola chiesa di San Rocco e la chiesa dell’Ascensione, in stile romanico pisano.