Sovana

Piazza del Pretorio 1

Sovana: entrati in questo borgo della Maremma ci sembra d’essere tornati nel Medioevo, tanto si e’ ben conservato. Le origini di Sovana sono antiche, risalgono all’Eta’ del Bronzo (Mille a. C.), passando poi agli insediamenti villanoviani e agli Etruschi, i quali le hanno dato fama e lustro (la chiamavano Suana), come attestano le sue monumentali Necropoli e le Vie Cave. Qui e’ nato Ildebrando di Sovana, Papa Gregorio VII, il pontefice che ricevette a Canossa l’imperatore Enrico IV, costretto ad attendere l’udienza scalzo nella neve. Con questo papa, uno dei piu’ famosi della storia, e con l’imperatore tedesco la lotta per le investiture ed il potere temporale raggiunge il suo culmine. Un tempo Sovana, posta sopra un’altura di tufo alla confluenza dei torrenti Calesine e Folonia, era circondata da una cinta muraria etrusca lunga un chilometro e mezzo.

Palazzo Pretorio
Palazzo dell’Archivio
Via Cava di San Sebastiano
Cripta del Duomo
Ciborio della Chiesa di Santa Maria Maggiore (VIII secolo)

Interno del Duomo
Un angolo di Sovana
Piazza del Pretorio 2