Piantravigne

Veduta panoramica

Le Balze del Pratomagno si esaltano nella loro bellezza nell’antico borgo di Piantravigne, frazione del Comune di Terranova Bracciolini: osservando il paese dal fondovalle balza evidente agli occhi come esso sia posizionato su ciglio di uno strapiombo naturale. Proprio da qui ha inizio il sentiero Cai n. 51 che, con un percorso di circa sei chilometri, permette di osservare le Balze, transitando anche dalla Sorgente dell’Acqua Zolfina, nota fino dall’antichita’, cosi’ chiamata per la presenza di zolfo.

Balze 3
Balze 2
Balze 1

Badia di San Salvatore a Soffena

La Badia di San Salvatore a Soffena si trova a ridosso del centro abitato di Castelfranco di Sopra: il complesso e’ formato dalla chiesa, dalla torre campanaria, dal chiostro e dal convento. E’ citata per la prima volta in un documento del 1014: dal 1090 passo’ sotto la giurisdizione dei Vallombrosani e fu allora che venne completamente ricostruita con caratteri gotici ancora oggi visibili. Fu soppressa dal Granduca di Toscana alla fine del Settecento e destinata ad usi agricoli: lo Stato la riacquisto’ nel 1962 ed allora iniziarono i lavori di restauro, conclusisi nel 1968, che l’hanno riportata agli splendori originali. Al suo interno conserva affreschi di grande valore.

Larniano

Chiesa di San Michele

Larniano e’ una frazione del Comune di Poppi ed e’ situato sulla strada che dal capoluogo comunale conduce al Pratomagno: siamo in Casentino a 583 m. s.l.m. Vi si trova la chiesa di San Michele, cinta da portici, che ospita un importante centro estivo per ragazzi. La chiesa e’ situata in felice posizione panoramica e domina buona parte del Casentino: il borgo di Poppi, con il castello dei Conti Guidi, e’ proprio di fronte. Larniano vanta antiche origini: il vescovo di Arezzo era proprietario di una selva in questa zona gia’ nel 1027. La chiesa di S. Michele a Larniano fu eretta in prioria con decreto vescovile del 22 maggio 1757.