Pancole

Santuario di Maria Santissima Madre della Divina Provvidenza 1

Pancole e’ un borgo del Comune di San Gimignano, situato proprio sul percorso della Via Francigena: da qui transita la nona tappa della Toscana, quella che collega Gambassi Terme a San Gimignano. Proprio la Via Francigena ha fatto la fortuna di questo piccolo paese, dove s’incontrano una grande Fattoria, che svolge anche servizio di Agriturismo, ed un Santuario Mariano assai venerato, il Santuario di Maria Santissima Madre delle Divina Provvidenza. Questo centro religioso sorge nello stesso luogo dove si trovava un’edicola sulla quale Pier Francesco Fiorentino aveva affrescato l’immagine della Vergine che allatta il Bambino Gesu’.

Santuario di Maria Santissima Madre della Divina Provvidenza 2

Santuario di Santa Verdiana a Castelfiorentino

Il Santuario di Santa Verdiana si trova a Castelfiorentino: questa santa e’ anche la patrona della cittadina. Sorge sul luogo dove si trovava un antico oratorio dedicato a Sant’Antonio Abate, accanto al quale Santa Verdiana si ritiro’ in reclusione eremitica per trentaquattro anni. La cella dove visse la santa e’ tutt’ora visibile al di sotto dell’attuale edificio: sopra la struttura originaria fu costruito il Santuario. La chiesa e’ in stile barocco e conserva notevoli opere d’arte: le piu’ importanti, pero’, sono custodite nell’attiguo Museo di Santa Verdiana. Simbolo del Museo e’ la tavola cuspidata a fondo oro rappresentante Santa Verdiana, l’esempio piu’ antico dell’iconografia della Santa: tra le altre opere risaltano “Madonna col Bambino” di Cimabue e “Madonna col Bambino” di Taddeo Gaddi.

Santuario di Santa Liberata a Cerreto Guidi

˜

Il Santuario di Santa Liberata si trova a Cerreto Guidi al termine di Viale Vittorio Veneto: in questo luogo, secondo la tradizione, nel 1336 fu costruita una cappella dedicata alla Vergine a ringraziamento della liberazione di Cerreto dalle truppe di Mastino della Scala. L’edificio, dopo aver subito molti ampliamenti e restauri, ha assunto l’aspetto attuale, con portico, cinque altari, il presbiterio e la sagrestia, nel 1899. Santa Liberata e’ una martire del IV secolo: le sue spoglie riposano nella cattedrale di Siquenza, in Spagna.

˜
˜