Pieve di San Donato a Calenzano

La Pieve di San Donato di Calenzano e’ situata su di una collina a breve distanza dal centro della cittadina: i primi documenti relativi a questa chiesa risalgono al 1 giugno 1020. A partire dal 1450 entra a far parte delle proprieta’ medicee, e dieci anni dopo venne ampliata con un chiostro, commissionato da Carlo de’ Medici. La sua fama recente e’ dovuta alla presenza come cappellano, dal 9 ottobre 1947 al 7 dicembre 1954, di Don Lorenzo Milani, che qui inizio’ la sua opera evangelica, redigendo anche un suo famoso libro, Esperienze Pastorali.

Museo della Civiltà Contadina di Gaville

Accanto alla Pieve romanica di San Romolo a Gaville, nei locali della canonica e in altri annessi rurali, ha trovato sede, sin dal 1974, il Museo della Civilta’ Contadina di Gaville. Si tratta di una bellissima raccolta di oggetti inerenti l’attivita’ contadina, o ad essa collegati: per cui attrezzi agricoli, ma anche oggetti della casa rurale. Il Museo, nel quale si contano oltre 7000 pezzi, vive grazie agli appassionati che nel 1998 si sono costituiti in Associazione Culturale. La visita e’ possibile dal 1 aprile al 30 giugno e dal 1 settembre al 31 ottobre la domenica dalle 15,00 alle 18,00: pero’ e’ possibile prenotare la visita in altri giorni scrivendo una mail a info@museogaville.it

Pieve di San Leolino a Panzano in Chianti

La Pieve di San Leolino a Panzano in Chianti si trova nel comune di Greve in Chianti, a breve distanza dal borgo di Panzano. In provincia di Firenze si trova un’altra pieve intitolata a San Leolino: precisamente a Rignano sull’Arno. Affacciata sulla via Chiantigiana, questa chiesa e’ ricordata fino dal 982: la facciata, nella forma attuale a capanna, e’ preceduta da un porticato rinascimentale eretto nel XV secolo, quando la pieve divenne patronato dell’Ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova. L’iconografia della chiesa e’ del tipo “basilicale”, con pianta rettangolare divisa in tre navate a tre absidi, con copertura a capriate. Al suo interno custodisce opere d’arte di grande valore.

Tabernacolo: opera di Giovanni Della Robbia

Chiostro
Interno